Comprare casa a Milano: una città in continua evoluzione

Negli ultimi mesi Milano è stata protagonista di numerose discussioni, classificandosi al primo posto nello studio del Sole 24 Ore come migliore città dove vivere in Italia nel 2018. Se non ti sei ancora deciso a comprare casa a Milano, ti senti un po’ spaesato perché non conosci bene la città e hai bisogno di qualche indicazione… Sei capitato nel posto giusto! Continua la lettura per saperne di più!

Le migliori zone per comprare casa a Milano

Milano non è solamente piazza Duomo. Certo, è una zona incantevole della città, ma per certi versi un po’ troppo turistica per viverci. Negli ultimi decenni diverse aree della città hanno acquisito maggiore importanza, in particolare a livello economico.

La città sta cambiando, molti quartieri sono stati riqualificati, diventando zone esclusive e allargando il centro della città.

Questi, secondo noi, sono i quartieri più belli dove puoi acquistare casa a Milano:

  • Zona Tortona, il distretto del design per eccellenza, che durante il fuorisalone prende ancora più vita
  • Navigli, romantica e giovane allo stesso tempo, dopo aver dato un nuovo design alla famosa Darsena, questa zona ha ripreso vita;
  • Isola, un quartiere classico modernizzato con la costruzione del bosco verticale;
  • Porta nuova, nuovo come il quartiere metropolitano caratterizzato da piazza Gae Aulenti e l’imponente Unicredit Tower;
  • Zona Sempione, niente è meglio di una tranquilla passeggiata al parco prima di tornare a casa;
  • City life, con i celebri edifici progettati da Zaha Hadid, che rendono city life una vera e propria nuova città moderna e cosmopolita, dentro ad un’altra città.

Prezzi in crescita

La continua evoluzione della città però, fa aumentare i prezzi delle abitazioni, in particolare nelle zone in crescita. Una di queste è proprio quella che percorrerà la linea della nuova metro M4, la prima metro milanese che permetterà di raggiungere l’aeroporto di Milano. Infatti, data l’importanza di questa nuova tratta, diversi studi hanno analizzato il prezzo delle case che si trovano sulla nuova linea ed è risultato un incremento medio del 10% nel valore delle abitazioni situate in prossimità delle fermate della metro. Lo stesso fenomeno avvenne negli anni passati con l’arrivo della metro lilla, la M5.

Nonostante l’alto prezzo delle case, la vita della città meneghina lo compensa tutto, Milano ti dà tutto quello di cui puoi avere bisogno: lavoro e riposo, tranquillità e vita notturna, per non parlare degli innumerevoli eventi di ogni tipo.

E non ti preoccupare se pensi di non passare tutto il resto della tua vita in questa grande città: comprare ed essere proprietario di un immobile a Milano è un investimento a buon rendere, visto il suo dinamismo e le prospettive di crescita decisamente positive.

Cosa aspetti a comprare?

Quali documenti sono necessari per comprare una casa?

Quando si parla di comprare casa non si tratta solo di fare ricerche sui portali, organizzare visite, vedere l’immobile e scegliere qual è l’opzione che meglio si adatta alle proprie necessità. Dopo aver fatto la scelta, arriva la parte più complicata perché bisogna richiedere e preparare una complessa documentazione. Se questa fase viene gestita in autonomia, può portare confusione. Per questo riteniamo sia importante affidarsi a degli esperti che permetteranno di evitare perdite di tempo a causa di errori e incomprensioni della complicata burocrazia richiesta per la compravendita di una casa. Ecco qui di seguito un riassunto dei documenti necessari per comprare casa, per mettere chiarezza in questa complicata burocrazia.

Verifiche sull’immobile prima di comprare casa

Quelli che vengono elencati di seguito sono i documenti di cui avrete bisogno per verificare che l’immobile abbia tutte le carte in regola per essere acquistato.

Atto di provenienza

L’atto di provenienza è un documento che spiega come il proprietario è entrato in possesso dell’immobile, ad esempio perché lo ha acquistato, ma anche per successione o grazie a una donazione. È necessario leggerlo attentamente, poiché è possibile che si trovino delle servitù ancora valide.

Planimetria e relazione di conformità urbanistico catastale

La Planimetria Catastale è, in poche parole, la mappa dell’immobile che desidera acquistare. Si tratta di un disegno, in genere in scala 1:200, che mostra la suddivisione interna dei locali. Ad esempio, nella planimetria di una casa vengono mostrate le diverse stanze con le relative misure: ingresso, salotto, bagni, camere da letto, scale, giardino, terrazza, ecc.

Ma verificare solo la planimetria non basta, perché potrebbero nascondersi dietro alcune anomalie. Per questo è necessario disporre della Relazione Tecnica di Conformità Urbanistico Catastale, un dossier che contiene le informazioni sulla “storia” della casa, su com’è stata costruita, con quali permessi e quali trasformazioni sono state fatte nel corso degli anni. Se la planimetria non rispecchia i dati presenti nel catasto o nell’ufficio tecnico del comune dell’immobile, allora sarà necessario “sanarli”, rivolgendosi a un geometra o un architetto.

APE

L’Attestato di prestazione energetica dell’immobile (APE), comprende tutte le informazioni riguardanti la classe energetica della casa. Viene indicato anche il relativo IPE, ovvero l’Indice di Prestazione Energetica, il quale deve essere reso noto al momento della pubblicazione dell’immobile. In mancanza dell’Attestato di Prestazione Energetica, il trasferimento di proprietà di un immobile viene considerato nullo.

Visura ipotecaria

Prima di comprare una casa è necessario verificare se sono presenti ipoteche sull’immobile. In caso di ipoteca volontaria, potete procedere tranquilli poiché si tratta normalmente della tipica ipoteca iscritta dalla banca per poter concedere il mutuo. Se invece si tratta di un’ipoteca legale o giudiziale, consigliamo di rivolgersi al notaio e chiedere un suo parere, per evitare futuri inconvenienti.

Il certificato di agibilità immobile

Il Certificato di Agibilità immobile, che include anche le condizioni di abitabilità della casa, e deve contenere:

  • le condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico dell’edificio dove si trova l’immobile;
  • le condizioni di sicurezza di tutti gli impianti installati nell’immobile;
  • la conformità dell’immobile al progetto di costruzione.

Inoltre, se si acquista in un condominio, consigliamo verificare se sono rimasti in sospeso degli oneri condominiali, che saranno a carico del proprietario fino al momento del rogito. È bene quindi leggere regolamento del condominio, non solo per le eventuali spese da saldare, ma anche perché potrebbero esserci regole molto strette che impediscono di ristrutturare l’appartamento o di cambiarne l’uso, per esempio da abitazione a ufficio o viceversa.

Mutuo per comprare casa

Molto probabilmente, per comprare una casa avrai bisogno di un mutuo, il quale richiede un atto notarile separato. Infatti, tra i documenti necessari per comprare casa, avrai bisogno di presentare anche un certificato della banca che concede il mutuo. In questo caso, bisognerà fornire alla banca gli estremi dell’abitazione, le proprie dichiarazioni di reddito o altre documentazioni che dimostrino la possibilità di spesa dell’acquirente.

Documenti per comprare casa

Il Contratto Preliminare di Compravendita

Il contratto preliminare di compravendita, chiamato anche compromesso, è l’atto in cui acquirente e venditore si impegnano a stipulare, in un momento successivo, il contratto definitivo di compravendita (rogito). In questo documento vengono indicati le condizioni dell’accordo, quindi il prezzo, i tempi e le modalità di pagamento, l’identificazione e le caratteristiche dell’immobile e la data ultima entro la quale verrà stipulato il rogito. Normalmente, insieme alla stipula del contratto preliminare viene versata da parte dell’acquirente una caparra confirmatoria, che verrà dedotta dal prezzo d’acquisto dell’immobile. È importante ricordare che questo compromesso rappresenta un’obbligazione reciproca tra acquirente e proprietario attuale, ma non trasferisce la proprietà dell’immobile, che rimane intestata al venditore fino alla stipulazione del rogito notarile.

Il Rogito

L’ultima fase della compravendita è il rogito, o meglio la firma dell’atto di acquisto di fronte al notaio. Si tratta, in poche parole, della versione ufficiale del contratto preliminare, di cui abbiamo parlato sopra. In questo atto vengono riportate tutte le informazioni relative alla compravendita, dagli estremi dell’immobile agli accordi tra venditore e compratore. Dopo la firma del rogito, la proprietà dell’immobile in questione passa nelle mani dell’acquirente.

Documenti per comprare casa, riassunto

Come vedi, l’iter di compravendita di una casa non è sempre un compito facile. Per non perderti e avere problemi durante il processo, la cosa migliore è chiedere aiuto a dei professionisti. Non rischiare di avere brutte sorprese durante uno degli acquisti più importanti della tua vita!

AVVERTENZE:
I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali. Si declina ogni responsabilità per errori e/o omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute.

Vendere casa: come preparare la tua casa per una visita perfetta

Vendere casa risulta spesso e volentieri abbastanza complicato, e per questo noi di Housefy siamo qui per facilitare e velocizzare il processo di compravendita. Sappiamo però che uno dei momenti più importanti e cruciali durante la vendita è quello della visita a casa da parte del potenziale acquirente. Ma non preoccuparti, noi pensiamo a tutto e abbiamo deciso di darti alcuni consigli preziosi per prepararti al meglio e rendere la visita a casa perfetta.

Ordine e pulizia per una visita perfetta

L’impatto iniziale è sempre decisivo. Durante i primi 30 secondi della visita, un potenziale acquirente è in grado di farsi un’idea sulla tua casa: se l’impressione è negativa, sarà difficile fargli cambiare opinione. Il giorno della visita, come per la sessione fotografica, sarà un’occasione speciale per la tua casa e tutto dovrà essere in ordine e pulito.

Nel soggiorno, sistema i cuscini del divano, allinea le sedie vicino al tavolo e metti ogni cosa al proprio posto. In cucina, non lasciare nel secchiaio piatti sporchi ancora da lavare, e libera il tavolo e il piano cottura da ogni eccesso. Per quanto riguarda la zona notte, rifai i letti e assicurati di non lasciare vestiti, ciabatte o scarpe in giro per le camere da letto o i bagni. Se la casa verrà venduta arredata, assicurati di mettere in ordine anche gli interni dei mobili e degli armadi, così potrai mostrare la loro capienza. Infine, non dimenticare di riordinare anche eventuali ripostigli, mansarde o garage: nonostante non vengano usati quotidianamente, sono spazi importanti che aumentano il valore della casa.

Arredamento

Non limitarti a mettere in ordine ogni singolo angolo della casa, ma occupati anche dell’arredamento. Meno, è meglio. Rimuovi quegli elementi di arredo che sono superflui se vuoi far apparire la tua casa più spaziosa e metti da parte gli oggetti personali e tutto ciò che ritieni sia in eccesso da un punto di vista esterno. Così, potrai dare l’opportunità al compratore di immaginarsi già dove potrà collocare la sua foto preferita, sentendosi già a casa sua. Aggiungi invece qualche piccola decorazione più generica, come un semplice mazzo di fiori o una bella orchidea.

Illuminazione per una visita perfetta

Prima della visita, verifica il perfetto funzionamento di tutti gli interruttori e lampadine della casa. È importante mostrare che la casa sia luminosa, mettendo in risalto ogni suo angolo.

Inoltre, se possibile, ti consigliamo di pianificare la visita ad un orario in cui la luce del giorno possa entrare facilmente. Non dimenticare però di pulire perfettamente i vetri delle finestre, se no si vedranno gli aloni!

Valorizza i punti di forza

Seguendo la filosofia di Housefy, nessuno conosce la tua casa meglio di te. Mostra all’acquirente quali sono i punti migliori della tua abitazione: potrebbe essere un salotto particolarmente luminoso, una cucina spaziosa o funzionale, oppure la zona notte silenziosa ed isolata dai rumori esterni.

L’occhio vuole la sua parte, e bisogna sempre accontentarlo! Se segui i nostri consigli, la vendita dell’immobile sarà sicuramente più veloce. Nonostante la casa abbia diversi aspetti positivi, se non vengono mostrati non si possono apprezzare!

vendere casa online

Home Staging: come aggiungere valore alla tua casa in vendita

Quanti di voi sanno che cos’è l’Home Staging? Sicuramente molti non sanno bene a cosa ci riferiamo quando parliamo di questo concetto. Oggi parleremo di questa nuova tecnica che amerete, soprattutto per coloro che stanno cercando di vendere il vostro immobile e siete in attesa di concludere l’affare.

Di cosa si tratta?

L’Home Staging è una pratica diventata una moda molto in voga in Europa e che negli ultimi anni ha cercato di sfondare in Italia.

Si tratta di una tecnica che “mette in scena” la casa che verrà visitata. O meglio, l’obiettivo dell’Home Staging è che una casa sembri più attrattiva agli occhi del cliente.

Il meglio dell’Home Staging è che non richiede un grosso investimento di denaro. E’ dimostrato che una casa decorata in maniera gradevole, pulita e con un buon lavoro di fotografia permette di vendere la casa molto più facilmente rispetto ad un immobile che non attira l’attenzione. È per questo che sono sempre di più i proprietari che decidono di impiegare la tecnica dell’Home Staging.

Più precisamente questa nuova pratica cerca di depersonalizzare l’abitazione. Cioè?? Beh, al compratore solitamente non interessa la vita personale di chi vive in quella casa, ma piuttosto è interessato a come approfittare degli spazi della casa a modo suo. Al contrario, aggiungere quadri, piante o fotografie che non hanno niente a che fare con il proprietario rende la casa più attraente.

Appartamento di Housefy a Barcellona

Come si fa l’Home Staging?

Con molto poco si può fare tanto. Si, si. Come dicevamo, non è necessario un grosso investimento di denaro. Addirittura si possono utilizzare materiali di cartone perché le foto risultino piacevoli alla vista.

Senza dubbio, l’ideale è dedicarci un po’ di tempo e denaro. La cosa più importante di tutte è che si crei armonia tra le stanze. Non è complicato da mettere in pratica: da’ una veloce imbiancata, cambia alcuni mobili, utilizza piccoli elementi come quadri, fiori, candele… Tutto ciò che possa arredare la casa in maniera semplice, ordinata ed armoniosa, da far innamorare l’acquirente!

Appartamento di Housefy a Barcellona

Quali sono i vantaggi?

Molti sono i vantaggi dell’Home Staging. Ma, fra tutti, riteniamo che normalmente il potenziale acquirente faccia la sua decisione in maniera rapida, e la prima impressione della casa è ciò che influisce maggiormente nella sua scelta. Inoltre crediamo che l’Home Staging sia un’ottima alternativa per mostrare tutti quegli spazi ordinati e puliti della casa.

Infine, normalmente permette di aumentare il prezzo dell’immobile, o per lo meno, non lo fa diminuire. Un punto a favore per il venditore!

Pertanto, se stai pensando di vendere la tua casa, ma credi che l’apparenza della stessa non sia adeguata, non esitare a mettere in pratica questa tecnica! Pensa che l’immobile è un elemento che, come altri, deve essere bello da vedere. Quindi, più vistoso, in ordine e pulito è, più farà colpo sul futuro acquirente e prima farà il passo verso l’acquisto!

Sono piccoli e semplici passi possono migliorarti non solo la casa, ma anche la vita!

vendere casa online

Vendere casa online: pro e contro delle agenzie digitali

La vendita della casa è una delle transizioni economiche più importanti della nostra vita. Dal successo di questa vendita può dipendere la ricchezza che accumuleremo nei prossimi anni, il nostro livello di vita e il benestare dei nostri cari. È importante essere cosciente delle opportunità e rischi che comporta vendere un immobile. Esistono vari siti per vendere casa online, ma orientarsi nella scelta non sempre è facile. Di seguito, ti esponiamo i pro e contro di vendere una proprietà online attraverso un’agenzia immobiliare digitale.

Pro della vendita della casa online

Vendere casa online comporta una serie di vantaggi che ti andremo ad illustrare. Malgrado spesso le persone pensino che sia un processo complicato che supponga una certa conoscenza per farlo in maniera autonoma o fai da te, in realtà il processo è molto più semplice e fluido rispetto a quello delle tradizionali agenzie immobiliari.

Non paghi commissioni

Vendere una proprietà online significa affidarsi ad una immobiliare digitale, che normalmente comporta profitti più redditizi rispetto a farlo nella maniera tradizionale. Primo, perché non paghi commissioni, ma paghi solo un prezzo di servizio fisso che si aggira attorno ai 3000€, mentre un’agenzia tradizionale richiede il 4% di provvigioni, ossia circa 15.000€. Secondo, nonostante esistano modelli a pagamento anticipato, normalmente paghi solo se vendi.

Vendi casa velocemente

Vendere la tua casa online con una un’agenzia immobiliare digitale permette di sfruttare al massimo la tecnologia durante la compravendita di un’abitazione. Uno dei principali vantaggi è il tempo di vendita, notevolmente inferiore rispetta alla vendita tradizionale.

Trasparenza

Sono tanti gli utenti che si chiedono come vendere casa online, in realtà uno dei vantaggi è quello di essere seguiti da un esperto immobiliare durante tutto il processo e di poter conoscere in qualunque momento gli aggiornamenti. Grazie alla tecnologia, il cliente conosce tutti i processi di vendita della sua casa attraverso la rete ed in tempo reale. Ad esempio, può controllare quali attività sta portando avanti l’impresa, dando maggiore sicurezza e informazioni sul servizio offerto. Il proprietario può così seguire passo passo ogni momento del processo di vendita dell’immobile online.

Non esci di casa

La parola d’ordine è comodità! Vendi il tuo appartamento online senza muoverti da casa tua. Grazie alla tecnologia, non è necessario uscire dalla nostra casa per venderla. Né litigare con agenzie, agenti o avvocati… possiamo gestire tutto tramite canali digitali e telefonici. Persino le firme vengono digitalizzate.

I contro di vendere un immobile online

Meno attenzione presenziale

Le agenzie digitali non offrono un servizio così presenziale come quello di un’agenzia tradizionale. Quest’ultima usa un’altra metodologia di lavoro, più lenta e personalizzata, basata su un approccio presenziale. La maggior parte dei processi si realizzano offline e richiedono la presenza di un agente immobiliare. Ci sono persone che preferiscono questo tipo di servizio come alternativa alle nuove tecnologie.

Mostri tu la tua casa in vendita

Il servizio basico di un’agenzia digitale non include le visite a casa da parte di un agente immobiliare, perciò è il proprietario che organizza e realizza le visite. Quando decidi di vendere casa online sarai tu ad accompagnare gli acquirenti a visitare l’appartamento, mentre l’immobiliare penserà ad organizzare gli appuntamenti e a selezionare i compratori.

La maggior parte dei proprietari preferisce mostrare la casa di persona perché permette loro di risparmiare denaro e raggiungere risultati migliori malgrado ciò può essere considerato uno svantaggio se non si ha tempo sufficiente per assistere le visite.

Le agenzie immobiliari online stanno rivoluzionando il mercato

I vantaggi della vendita online della casa hanno portato sempre più proprietari ad affidarsi alle agenzie digitali. Questo tipo di business sta sicuramente cambiando la maniera di vivere l’esperienza sia del comprare sia nel vendere un immobile, ed il sistema dell’intero mercato immobiliare.

L’effetto inevitabile nel settore sarà sempre di più un modello di business conformato nella direzione dell’era digitale, della trasparenza, dell’abbattimento di barriere e di commissioni in percentuale. Se anche tu devi scegliere a chi affidarti per vendere il tuo appartamento online non pensarci più, e prendi la strada della nuova era immobiliare digitale.

Ricordati che l’agenzia immobiliare online è gratis fino a che non vendi l’immobile. Affidati ai nuovi professionisti dell’era immobiliare digitale e vendi velocemente e senza commissioni da far girare la testa! Se quindi ti abbiamo convinto e ti stai chiedendo dove vendere casa online clicca nel banner sotto, e scopri un mondo di opportunità.

vendere casa online