Bonus Facciate 2020: le città cambiano faccia!

La nuova legge di bilancio introduce il bonus facciate, voluta da Dario Franceschini, Ministro per i beni e le attività culturali per il turismo. La manovra ha lo scopo di rilanciare gli interventi di ristrutturazione e favorire il restauro di condomini e palazzi, sia nei centri storici che nelle periferie. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Benefici fiscali per ristrutturare le facciate

L’agevolazione fiscale prevede un credito del 90% per chi esegue lavori di ristrutturazione alle facciata di casa o a quelle del condominio nel 2020. Copre sia i centri storici delle città, sia le periferie fino ai piccoli comuni. Non limitazioni geografiche all’interno del territorio italiano.

La proposta è stata ispirata da una famosa legge francese degli anni sessanta conosciuta come Malraux, con cui molte delle città della Francia hanno cambiato immagine e contribuito a aumentare la bellezza dei luoghi.

Il provvedimento sarà introdotto nella nuova legge di bilancio del governo, e punta a favorire lavori di rifacimento delle facciate, a rilanciare la cura degli edifici, a favorire il risparmio energetico delle abitazioni.

Inoltre, si calcola che tale proposta avrà effetti positivi sull’occupazione nel settore edilizio, sulle entrate fiscale e ultimo ma non meno importante sul decoro urbano.

Confermati i bonus fiscali con la nuova manovra 2020

Il governo ha già trasmesso a Bruxelles il documento di bilancio che contiene il nuovo bonus facciate e con cui vengono confermate le agevolazioni fiscali dei bilanci precedenti.

Il documento contiene infatti una serie di proroghe dei bonus confermati con la legge di bilancio del 2018 e 2019. I bonus fiscali per la casa prorogati sono:

  • Ecobonus con detrazione fiscale al 65%
  • Sismabonus confermato fino al 2020
  • Bonus ristrutturazioni
  • Bonus mobili e elettrodomestici
  • Bonus condomini
  • Bonus Verde

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami