Casa container: una soluzione abitativa originale e alternativa

casa-container

Anno dopo anno, per far fronte ai cambiamenti ambientali e con lo scopo di risparmiare, vengono alla luce numerose soluzioni innovative e, soprattutto, green. Un’idea molto originale che merita attenzione è quella delle case container. Si tratta di vere e proprie abitazioni ricavate da un container che viene trasformato in casa. Sono ecologiche, economiche e pratiche da costruire.

Perché costruire una casa container?

Per costruire una casa non sempre sono necessari i classici mattoni e calcestruzzo; con ingegno e fantasia si possono combinare oggetti e materiali diversi e ottenere ugualmente un risultato eccezionale. Un’alternativa molto originale è quella di utilizzare dei grossi container, generalmente usati per il trasporto mercantile sulle navi. Con questi è possibile ricavare i più svariati tipi di case: partendo da semplici monolocali, a grandi ville modulari fino ad arrivare a veri e propri edifici di diversi piani.

casa container sull'acqua

Vantaggi

TEMPI VELOCI – Trattandosi di case prefabbricate, nella maggior parte dei casi la realizzazione di una casa container si svolge all’interno di una fabbrica. Ció rende la produzione pratica e veloce, senza alcun intoppo dovuto alle possibili condizioni meteorologiche avverse.

ECOLOGICA e SOSTENIBILE – Senza ombra di dubbio, la casa container rappresenta un’opportunità di risparmio ecologico e mostra grande rispetto per l’ambiente. Oltre ad essere un oggetto riciclato in sé, può essere isolato termicamente e dotato di tecnologie quali impianti fotovoltaici; garantendo un basso spreco di energie e riducendo l’inquinamento.

Qual è il prezzo di una casa container?

Indubbiamente trasformare uno o più container in una casa è molto più economico rispetto a costruirne una nuova, ma è comunque difficile definire un prezzo preciso. Il costo di un container usato si aggira attorno ai 2.000 euro, da qui il prezzo può lievitare in base alle caratteristiche della casa desiderata.

Ci sono spese che è obbligatorio sostenere, tra cui i lavori di adattamento per rendere a casa abitabile e il trasporto dalla fabbrica al terreno. Quest’ultimo è un fattore fondamentale per determinare il costo di una casa container: se non sei già in possesso di un terreno edificabile, il prezzo totale della costruzione aumenterà notevolmente.

Immagine di Ike Edeani

Casa container in Italia

Per la costruzione di abitazioni container, la normativa italiana lascia ben chiaro il procedimento da seguire prima di mettersi all’opera. In primo luogo, è essenziale richiedere il Permesso di Costruire e, in seguito, è necessario presentare al comune di riferimento una Denuncia di Inizio Attività (DIA). Inoltre, bisogna tener presente che ogni luogo può essere soggetto a delle specifiche regole per la protezione ambientale locale.

Per quanto riguarda il terreno, è obbligatorio costruire su un terreno edificabile. Per intenderci, non è possibile posizionare un container ad uso abitativo su un terreno agricolo. Inoltre, bisogna prestare attenzione alle dimensioni. Un container standard misura 2,36 metri di altezza x 2,30 m di larghezza, non sufficiente per rispettare i limiti definiti dalla legge italiana. Per questo è necessario un container High Cube, alto 2,68 metri.

Non dimenticare però che prima di trasformare un container in una casa, è necessario rivolgersi a degli esperti del settore per la stesura di un progetto: non si tratta di una casa fai-da-te! Così facendo, il risultato sarà sicuramente eccezionale e soddisfacente.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami