Come cercano casa gli italiani?

come cercano casa gli italiani

Cercare casa con lo smartphone è un’abitudine più che consolidata nel nostro paese. Secondo lo studio svolto da Wikicasa il 70% degli italiani inizia a cercare casa attraverso il telefonino e le applicazioni dei portali nazionali più popolari. Una tendenza che ha portato le agenzie immobiliari a ottimizzare la propria presenza nei canali del web.

Secondo lo studio svolto da Mitula, aggregatore di annunci immobiliari, sarebbero per la maggior parte donne le utenti a svolgere le ricerche ( un 67%) immobiliari in rete. Una prevalenza femminile confermata anche per altri paesi europei come Spagna, Portogallo e Francia. Mentre lo strumento più utilizzato per cercare casa rimane lo smartphone per entrambi i sessi.

La guerra alla visibilità online

Sebbene i portali siano la prima fonte di informazione per la ricerca dell’abitazione, sia per quanto riguarda gli affitti che per le vendite, il motore di ricerca svolge un ruolo centrale. Questo lo dicono gli studi sulle parole chiave inserite dagli utenti per cercare casa. La famosa stringa bianca di Google ci indica che una media nazionale di 900 utenti al mese cerca la parola “case in vendita”. Il dato è ancora più chiaro se stringiamo la ricerca a “case in vendita a Milano” con una media mensile di ben 12100 ricerche.

Se accedere agli strumenti del web oggi è relativamente facile, farsi vedere in mezzo a tutti gli attori che ci sono su internet è molto complesso. Urlare in mezzo alla folla non basta. Per questo esistono figure che operano nei dipartimenti di marketing delle immobiliari, specializzate nel posizionamento degli annunci nei maggiori motori di ricerca.

Per le dinamiche del web, risulta impossibile competere con i maggiori portali nazionali per accaparrarsi le prime posizioni dei risultati di ricerca offerti dal colosso di Mountain View. Ma posizionarsi bene in quei portali e seguire una strategia di marketing efficace è il segreto per farsi vedere in mezzo a tutti.

La difficoltà dei privati nel mare di internet

Ecco perché vendere casa da privato senza il supporto di intermediari esperti risulta complicato per i non addetti ai lavori. Quindi come fare per avere la visibilità in rete e riuscire a vendere senza un’agenzia di mezzo?

La risposta è Housefy. Offriamo un nuovo modello di compravendita immobiliare in cui il proprietario è il protagonista assoluto dell’operazione, che affiancato dai professionisti del settore, e potendo sfruttare i canali di massima visibilità in rete, vendere casa diventa facile, veloce e trasparente.

L’agente immobiliare diventa esperto di marketing digitale

marketing immobiliare

Per questo nel settore immobiliare i professionisti del marketing digitale sono sempre più richiesti. Il panorama che dipingono gli studi sulle abitudini degli italiani, e Europei, nel cercare casa fanno pensare a come sta cambiando la figura dell’agente immobiliare.

Se mentre prima le persone si affidavano all’agente immobiliare fidato per cercare la loro abitazione, oggi l’agente diventa onnipresente attraverso gli strumenti del web, offrendo un servizio potenzialmente illimitato nel tempo e nello spazio. Basti pensare che oggi solo il 25% delle persone che cerca casa si rivolge direttamente all’agenzia immobiliare fisica, contro il 60% che utilizza internet.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami