Comprare casa da single o in coppia? Ecco le tendenze

comprare casa da single o in coppia

Non sai ancora se è più conveniente comprare casa da single o se è meglio in coppia? Qui di seguito ti spieghiamo quali sono le ultime tendenze e come dare il giusto peso a tutti i pro e contro di questa importante decisione.

La società cambia in continuazione, è in continuo sviluppo e sono sempre di più le persone che decidono di comprare una casa propria. Ciò è dovuto da numerosi fattori, come il calo di matrimoni, dalla “moda dei single” e il ritardarsi dell’età in cui si diventa genitori. Queste situazioni danno la possibilità di risparmiare e, di conseguenza, di poter permettersi di acquistare un immobile da soli.

Al contrario, ci sono persone che preferiscono vivere e comprare casa in coppia. Queste solitamente non si trasferiscono finché non hanno una relazione sentimentale stabile. Sappiamo che la convivenza è una buona maniera per rafforzare e unire una relazione, anche se può diventare un vero e proprio problema.

Ognuno di noi ha una situazione personale diversa e pensiamo in modo differente. Per questo prima di prendere la decisione finale, dovresti riflettere e pensare cos’è più conveniente per il benessere tuo e delle persone che ti stanno attorno. Siamo coscienti del fatto che questa situazione sia complicata e comporti alcuni rischi a paure, per questo ti mostriamo qui di seguito alcune chiavi per aiutarti a fare la scelta giusta, la migliore per te.

Comprare casa in coppia

Prima di acquistare casa con la tua coppia, dovresti essere cosciente di diverse circostanze:

Innanzitutto, firmando la compravendita, dovete tenere in conto che il notaio aggiudicherà il 50% dell’immobile a ogni proprietario. Se viene avvisato del contrario, uno dei due pagherà di più rispetto all’altro. Entrambe le parti saranno responsabili del totale dell’ipoteca, nonostante una delle due parti possegga una quota della casa minore.

Nel caso in cui la coppia si separi, possono decidere un prezzo della casa: uno dei due pagherà all’altro la sua parte e in cambio rimarrà nella casa. Se non si mettono d’accordo, si ricorre a una tassazione o alla vendita della casa. Nel caso in cui nessuno dei due voglia rimanere in possesso della casa, generalmente viene messo in vendita e con il ricavato si cancella l’ipoteca. Una volta pagato il debito, se avanza del denaro verrà ripartito in base alla percentuale che aggiudicò il notaio ad ognuno dei proprietari.

Comprare casa da solo

Comprare una casa da solo può risultare più complicato, ma allo stesso tempo garantisce molti aspetti positivi. Prima di tutto, perché tutte le decisioni riguardanti la casa le prendi tu. Come distribuisci gli spazi o la gestione del consumo di luce, acqua ed elettricità…  tutto dipende da te. Ma soprattutto la scelta dell’arredamento, perché è un’ottima opportunità per poter definire e ribadire la tua personalità, dandoci l’opportunità di riscoprire sé stessi.

Nel caso in cui qualcuno venga a vivere con te, sarà il benvenuto! Ma, per certi versi, dovrà mantenersi alle tue regole e sarà in qualche maniera condizionato dal tuo stile di vita all’interno della casa. L’indipendenza e il fatto di comprare una casa da solo rappresentano un gran traguardo. Ciò significa assumersi molte responsabilità ma implica anche una grande sensazione di libertà che rafforza la propria autostima e autonomia.

Sappiamo che comprare casa è una decisione difficile e quando questa è una questione tra due persone, si può complicare ancor più. Speriamo di averti aiutato a risolvere alcuni dei tuoi dubbi e ti incoraggiamo a fare il grande passo, che sia esso comprare casa da single o in coppia!

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami