Quali sono i documenti necessari per vendere casa?

documenti per vendere casa

Quando decidiamo di vendere casa non possiamo tralasciare la parte burocratica relativa all’elenco dei documenti per la vendita dell’immobile. Tante scartoffie? Si, ma con l’aiuto dei professionisti recuperare le carte e i documenti necessari sarà facile e ti risparmierà dolori di testa.

Raccogliere i documenti necessari per la vendita di casa tua è un passo preliminare obbligatorio, che non solo faciliterà le operazioni commerciali, ma sarà necessario per la stesura dell’atto di vendita presso al notaio, al momento del rogito. Parliamo di documenti obbligatori per vendere casa in quanto senza questi la stesura del rogito non avrebbe luogo.

Vendi casa in 60 giorni con Housfy

L’elenco dei documenti per la vendita di un immobile

Vediamo nel dettaglio quali sono i documenti per vendere casa obbligatori previsti dalla legge che deve presentare il proprietario all’atto del rogito, e che vengono normalmente richiesti dalle agenzie immobiliari.

Atto di Provenienza

Si tratta del documento prodotto al momento del rogito dal notaio che attesta e certifica la titolarità del proprietario, può quindi essere un atto notarile, privato oppure una sentenza giudiziale.

Visura catastale

La visura catastale è il documento che attesta le caratteristiche dell’immobile (categoria, classe, etc..) e quelle relativa alla “vita dell’immobile” come precedenti proprietari, modifiche della casa ed eventuali ristrutturazioni. Nella visura si potrà ricavare la rendita catastale che serve per calcolare le imposte a carico del compratore all’atto di compravendita. Se vendiamo casa, dobbiamo accertarci che la visura sia aggiornata e riporti le informazioni corrette.

Come ottenere la visura catastale? Se non siamo in possesso di questo documento ci toccherà richiederlo agli uffici Provinciali del Territorio, oppure da qualche anno anche sul sito web delle Agenzie delle Entrate.

Planimetria

La planimetria si ottiene con la visura catastale, ed è il documento con le informazioni relative a misure e locali dell’immobile. Quando otteniamo la planimetria dobbiamo accertarci che questa sia rasterizzata ciò che sia stata trascritta in maniera corretta dal notaio al momento dell’atto.

Foto di tecnicoweb.it

Come sapere se la planimetria è valida e dove richiederla se non la possediamo? Capire se la planimetria di casa nostra è valida per l’atto di vendita è molto semplice. Basta controllare che ai tre bordi del foglio ci siano i dati relativi alla registrazione, che significa che questa è stata correttamente trascritta al registro. Se non lo è, basterà richiedere un aggiornamento attraverso la presentazione di una denuncia di variazione al catasto. Se invece non possediamo la planimetria, o dobbiamo rifarla per aggiornare quella del catasto, sarà necessario rivolgersi ad un architetto o ad un geometra con costi che vanno dai 25 ai 35 €.

APE – Attestato Prestazione Energetica

Si tratta dell’attesto che accerta la classificazione energetica dell’immobile, ed necessario sia per la pubblicazione dell’annuncio, che per il rogito alla stesura dell’atto di compravendita. Se non si è possesso dell’APE lo si può richiedere presso un perito autorizzato con un costo di circa 100€ a carico del venditore, ed ha una validità di 10 anni.

Se è in un condominio quali sono i documenti per vendere un appartamento?

Oltre ai precedenti documenti citati, se la nostra proprietà di trova all’interno di un condominio, tra i documenti necessari per vendere casa dovremmo fornire anche il Regolamento di Condomino se l’edificio ha almeno 11 vicini. Nel regolamento ci sono le norme fondamentali del condominio.

La dichiarazione delle spese condominiali è l’altro documento necessario per vendere un appartamento, che attesta che le spese degli anni anteriori sono state regolarmente pagate dall’attuale proprietario.

I documenti per vendere casa privatamente e tramite agenzia sono uguali?

I documenti per vendere casa sopra descritti sono obbligatori sia nel caso tu decida di vendere da privato che con un’agenzia. La differenza sta nel fatto che un’agenzia ti potrà guidare sulle procedure per ottenere tali documentazioni, fornendoti i professionisti necessari per reperire tutta la documentazione che ti manca.

In Housefy, per esempio, quando un cliente vuole vendere casa e non ha idea di come reperire un certificato energetico, una visura catastale, o qualsiasi altro documento, i nostri professionisti accompagneranno il proprietario per fornirli le indicazioni e i contatti di zona per ottenere ciò che manca e agevolare le procedure, in maniera da orientarsi nel grande calderone della burocrazia immobiliare.

E’ importante fornire quante più informazioni possibili quando ci affidiamo ad un’agenzia immobiliare, perché queste non solo velocizzeranno i processi di vendita, ma contribuiranno alla pianificazione delle campagne pubblicitarie relative alla promozione dell’annuncio sui vari canali, aumentandone la qualità e la visibilità.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami