Nao: il robot della casa del futuro

noa robot

La casa del futuro è in realtà più vicina di quanto puoi immaginare. Infatti più che darle l’attributo di “futuro” si chiama casa Smart. Merito di Nao, il robot presentato a Ecomondo, la fiera internazionale della sostenibilità di Rimini.

Se pensi alla casa del futuro probabilmente ti vengono in mente le pellicole ambientate nei secoli prossimi, in cui tutto è automatizzato. Pensi ad una cucina in grado di preparare le tue ricette preferite al tuo rientro dal lavoro, o ad un letto in grado di risistemarsi solo quando ti alzi. Oppure ad una voce registrata che ti accompagna durante la tua vita dalla colazione fino all’ora di andare a letto.

Il robot domestico per la casa smart

Nao è stato progettato è realizzato dai ricercatori dell’Enea, con l’intento di rendere la casa smart. Attraverso un mix di tecnologia lo scopo è quello di aiutare e ottimizzare la vita domestica.

Nao funziona grazie all’uso di specifici sensori collocati sulle telecamere del robot e all’interno dell’abitazione. Il sistema di sensori che comunica tra la casa e il robot, è in grado di controllare gli ambienti della casa. Noa è infatti capace di cogliere determinati segnali, interpretarli e comunicare eventuali guasti, malfunzionamenti o effrazioni.

robot Noa per la casa
Immagine di researchgate.net

Questa importante tecnologia infatti sarebbe in grado di segnalare perdite di gas o di acqua, avvertire di un furto in atto e persino monitorare le condizioni di salute degli abitanti della casa.

Il progetto esteso alle città

Il robot Noa si inserisce all’interno di un progetto esteso che si potrebbe applicare alle città. Dalla domotica domestica all’edificio all’intero territorio urbano. Lo scopo è quello di monitorare cosa succede in giro, controllare l’inquinamento, i consumi e rendere le città più sicure.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami