Quanto costa donare casa a un figlio?

La donazione di una casa ai figli è una pratica frequente quando si vuole anticipare il passaggio generazionale. Capita anche, dall’altro lato, di voler intestare la casa ai genitori per evitare eventuali pignoramenti immobiliare. Oggi parliamo nel blog dei costi della donazione di un’immobile ad un figlio o ad un altro parente.

I costi fiscali della donazione di una casa ad un figlio dipendono da due fattori: si considera se si tratta della prima o della seconda casa e del grado di parentale del beneficiario.

Donazione prima casa

Se il figlio non possiede altri immobili, quindi riceve la sua prima casa in donazione da parte dei genitori, sono previste importanti agevolazioni fiscali. I costi previsti sono:

  • Imposta di registro proporzionale del 2% (invece che 9%)
  • Imposta ipotecaria fissa di 200€
  • Imposta catastale fissa di 200€

Se l’immobile ha un valore inferiore a un milione di euro non devi pagare le imposte sulla donazione. Se invece supera tale importo, o se il grado di parentela è diverso da quello di genitori e figli, è previsto il pagamento delle imposte di cui parleremo di seguito.

Donazione seconda casa

I costi per donare un’immobile al figlio che sarà la sua seconda casa prevedono:

  • Imposta di registro di 200€
  • Imposta ipotecaria del 2 %
  • imposta catastale dell’1%
  • Imposta di bollo 230€
  • Tassa donazione 4% (solo per valori superiori a 1 ml di €)

Da considerare anche l’onorario del notaio. Inoltre, anche in questo caso non è prevista l’imposta sulla donazione se il valore l’immobile donato al figlio è inferiore a un milione di euro.

Se anche tu stai cercando un immobile da donare a tuo figlio vieni a scoprire le nostre case in vendita. Acquista senza pagare commissioni in percentuale. Paga un unico costo fisso, e ricevi tutta l’assistenza dei migliori esperti del settore.

Imposte donazione immobile dell’ Agenzie delle Entrate

imposta donazione agenzia entrate

Le imposte sulla donazione di un’immobile si calcolano con i coefficienti applicati alla rendita catastale dell’immobile, che dipendono dal grado di parentela tra donante e beneficiario e dal valore della casa. Le aliquote variano in base al grado di parentale tra donatore e donante:

  • 4 % genitori e parenti diretti su valori superiori a 1.000.000 di Euro, si applica al valore eccedente.
  • 6% per fratelli e sorelle a calcolare sul valore eccedente di 100.000 Euro
  • 6% da calcolare sul valore totale fino al quarto grado di parentela
  • 8% per tutte le altre persone

Se la persona beneficiaria della donazione è portatrice di handicap grave, l’imposta si applica sul valore eccedente il milione e mezzo di euro, a prescindere dal grado di parentela.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments