Si può vendere casa con l’inquilino dentro?

inquilino

Se possiedi una casa e hai un affittuario, potresti un giorno volerla vendere per ottenere liquidità e magari effettuare un’altro investimento. Ma vendere casa con l’inquilino può avere i suoi pro e contro.

Pro e contro di vendere casa con affittuario

Vendere una casa con un’inquilino che sta pagando l’affitto potrebbe aggiungere valore all’immobile, se l’acquirente non ha intenzione di andarci a vivere. Ricevere un canone di affitto mensile potrebbe ad alcuni compratori sembrare un’idea allettante, in quanto rappresenta una buona fonte di reddito.

Al contrario, se l’acquirente ha la necessità di acquistare la casa per viverci, questo allontanerà il compratore, facendo perdere valore all’abitazione. Inoltre, nessuno può dare la garanzia al nuovo proprietario che l’inquilino continui ad esser un buon pagatore. Per cui subentra il rischio di non ricevere l’affitto ogni mese.

Stai vendendo casa con inquilino? Affidati ad Housefy, troveremo la maniera giusta di vendere il tuo immobile senza problemi! I nostri esperti ti daranno tutta l’assistenza per chiudere l’affare senza intoppi.

Il rischio di perdere il bonus prima casa

Se chi compra la casa con l’inquilino dentro ha intenzione di andarci a vivere, utilizzarla come prima abitazione e godere delle agevolazioni fiscali, deve aspettare che l’immobile si liberi. Per godere del bonus prima casa non devono però passare 18 mesi dal rogito. Questo può rappresentare un ostacolo per una persona che intende comprare casa e usarla come prima abitazione.

Inoltre una persona che acquista un immobile con inquilino in procinto di andarsene e lasciarlo libero, rischia di dover rinunciare al bonus prima casa se l’inquilino decide per qualunque ragione di non liberare la casa entro i 18 mesi dalla firma del rogito.

In tal caso subentra la procedura di sfratto, atto per nulla piacevole per entrambi le parti. Per questa ragione vendere casa con inquilino potrebbe rappresentare un rischio per chi acquista, e perdere quindi valore di mercato.

Esistono tutele per l’acquirente?

In passato si sono verificati episodi simili, in cui il nuovo acquirente ha dovuto rinunciare al bonus prima casa perché l’inquilino non ha liberato l’abitazione nei termini previsti.

Per evitare questo rischio la legge viene incontro al nuovo acquirente. Infatti è possibile inserire una clausola nel contratto che svincoli dagli obblighi l’acquirente se l’inquilino non sgombera la casa entro i termini. In questo modo chi acquista si può tutelari dai rischi.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments