Si può lasciare un testamento con condizione di non vendere?

testamento con condizione di non vendere

Oggi nel blog parliamo di testamento, e nello specifico di testamento a con condizione di non vendere. La legge permette di inserire nel testamento delle clausole, vediamo nello specifico cosa è possibile fare e cosa no quando da un notaio si lasciano le proprie volontà.

La condizione sospensiva e risolutiva e l’onere

Il codice civile che regola i testamenti permette di inserire alcune clausole importanti che riguardano le condizioni sul passaggio di proprietà di un bene immobile.

  • Condizione sospensiva. Si lascia il bene a condizione che un fatto si verifichi. Ad esempio lascio la casa a mio figlio a condizione che questo si sposi.
  • Condizione risolutiva. La volontà di lasciare un bene a condizione che un fatto non si verifichi. Ad esempio lascio la casa in campagna a mia moglie a condizione che non si trasformi in una fattoria.
  • Onere. Si lascia il bene a qualcuno a patto che rispetti un onero stabilito. Per esempio lascio il terreno a mia moglie a condizione che continui a produrre coltivazione.

Sia gli oneri che le condizioni sono consentiti dalla legge a condizione che non rappresentino eventi impossibili o illeciti.

Testamento con condizione di non vendere

Si può lasciare un testamento con condizione di non vendere se questa non rappresenti un tempo indeterminato. La legge consente di inserire la clausola nel testamento di non vendere il bene lasciato in eredità, ma tale condizione ha carattere temporaneo.

Infatti una condizione a tempo illimitato secondo la legge si considera nulla. Questo perché la proprietà è il diritto più ampio che ci sia e per tanto non supporta tali vincoli così pregnanti.

In conclusione si può inserire nel testamento la clausola di non vendere, ma questa ha efficacia solo per un periodo di tempo limitato, al termine del quale l’erede potrà vendere l’immobile oppure donarlo.

La condizione di non vendita nel testamento rimane nulla se estesa alla donazione. Infatti secondo la legge, un erede è libero di donare la proprietà acquisita a chi vuole.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami