Trucchi per un buon investimento immobiliare

Un piccola guida per orientarti sul tuo investimento immobiliare.

consigli investimento immobiliare

Gli investimenti immobiliari sono un trend in crescita in Italia e in Europa, in particolare quello degli affitti sembra essere di grande interesse per i nostri connazionali. Abbiamo già parlato nel blog di come affittare casa, oggi vogliamo invece darvi i consigli per fare un buon investimento immobiliare, sia esso per la vendita o per l’affitto di un immobile.

Investire per se stessi o per una rendita ?

Investire nel mattone è una prospettiva molto ambita, comprare casa rappresenta ancora oggi una sicurezza e una delle ambizioni principali delle famiglie italiane. Quando parliamo di investimenti ci riferiamo ad un grosso acquisto che nel tempo ci darà una rendita che può derivare semplicemente da smettere di pagare l’affitto, da un contratto di locazione a terzi oppure dalla rivendita dell’immobile.

Il primo tipo si concentra sul futuro della persona stessa e del nucleo famigliare, ed è la tipologia di investimento immobiliare più diffusa. Le produzioni di rendita derivate da affittare l’immobile o rivenderlo, invece, sono azioni più complesse, che nella maggior parte dei casi prevedono una certa competenza nel settore.

Vediamo i trucchi per realizzare un buon investimento immobiliare, e ottenere il massimo dalla rendita, evitando gli errori più comuni, soprattutto nelle prime fasi.

1. Conosci il mercato immobiliare

La prima regola d’oro è quella di conoscere bene il mercato immobiliare: la zona in cui si trova l’immobile, i servizi che offre, le aree commerciali di prossimità e le prospettive future. Per esser informati sui prezzi e le valutazioni della zona consulta periodicamente gli annunci dei portali confrontando le case con caratteristiche simili per valutare il prezzo al metro quadro.

Se desideri una valutazione professionale contatta i nostri esperti e richiedi quotazione immobiliare precisa, gratuita e senza alcun impegno.

2 Scegli zone centrali e ben comunicate

Gli immobili che si trovano in aree vicino ai centri urbani e coperte da una buona rete di collegamenti sono i più appetibili nel mercato. Sia che tu voglia rivendere che affittare scegli una zona in grado di soddisfare le necessità di un’ampio pubblico. Una buona idea è quella di investire in località vicino ad atenei, scuole pubbliche e servite dai mezzi pubblici.

trasporti pubblici

Tieni in considerazione gli sviluppi futuri della zona. Ad esempio se ci sono progetti di realizzare aree verdi, spazi educativi o infrastrutture.

3 Preferisci gli immobili residenziali

Se sei alle prime armi, ti raccomandiamo di investire su immobili residenziali come villette a schiera, appartamenti, e case. Questo segmento di mercato è molto vivace, registra continue evoluzioni nel mercato e offre un bel ventaglio di possibilità per i tuoi investimenti. Mentre le costruzioni di tipo commerciale seguono altre regole più complesse che richiedono una conoscenza specifica.

trucchi investimenti immobiliari

4. Verifica eventuali irregolarità

La parte legale è fondamentale quando si decide si fare un investimento immobiliare. Prima di firmare un contratto di compravendita è importante verificare che la proprietà sia in regola con tutte le certificazioni e che al catasto sia stato dichiarato tutto correttamente. Le irregolarità possono provocare non pochi problemi al momento di affittare o rivendere l’immobile.

Sebbene normalmente è lo studio notarile che verifica tutti gli accertamenti prima della firma del contratto, è sempre bene arrivare all’atto con tutti i documenti a norma. In Housefy, prima di portare i nostri clienti alla firma ci assicuriamo attraverso i nostri consulenti che tutto sia in regola. I nostri esperti immobiliari verificano la conformità dei certificati. In ogni caso è sempre buona norma rivolgersi a persone competenti del settore.

5 Seleziona gli acquirenti

La parte in cui fai vedere la proprietà ai possibili compratori è importante per poter effettuare una selezione degli acquirenti realmente interessati. Preferisci le famiglie o le persone che si devono trasferire in città per esigenze lavorative.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami