Voglio affittare casa, come fare?

Come fare per affittare casa? I trucchi per ottenere un buon contratto contratto di locazione.

La locazione, conosciuta anche come affitto, è un’attività di moda nelle grandi città italiane come Roma o Milano. Da alcuni anni ormai, si registra un aumento delle compravendite di immobili e il settore riesce a intravedere la luce alla fine del tunnel.

Ciò nonostante, i prezzi degli affitti nelle grandi città crescono sempre di più, spingendo il paese verso gli ultimi posti delle classifiche europee.  La verità è che la legge italiana sulle locazioni deve ancora fare un lungo percorso di ammodernamento. Solo così tanto i locatori quanto i locatari potranno raggiungere i loro obiettivi e si potranno firmare molti più contratti.

Oggi cerchiamo di aiutarti dicendoti come procedere se sei l’inquilino.

Verifica l’identità del proprietario

come ottenere un affitto

Prima di firmare il contratto è necessario verificare l’identità del proprietario. La prima mossa è assicurarsi che chi affitta la casa ne sia il proprietario. Quando dobbiamo pagare l’affitto, dobbiamo assicurarci che il versamento venga effettuato al vero proprietario.

Trasmetti l’immagine giusta di te

Ricorda che il proprietario di casa non ti conosce, quindi per ottenere l’affitto della casa che ti piace probabilmente dovrai dimostrare di essere solvente e affidabile, cioè che non smetterai di pagare improvvisamente e che non danneggerai la proprietà. A tale fine, come potenziale inquilino dovrai offrire delle referenze e della documentazione che dimostrino la tua affidabilità. Alcuni esempi di documenti utili possono essere la busta paga, la dichiarazione dei redditi e l’estratto conto.

È sulla base dell’immagine che l’inquilino offre di sé e della propria situazione finanziaria che il proprietario decide se il pagamento dell’affitto sarà una garanzia sufficiente o se sarà invece necessario offrirne di ulteriori. Nel secondo caso, l’inquilino dovrà pagare un deposito cauzionale la cui cifra verrà concordata con il proprietario. Un’altra via percorribile è che la famiglia o la banca del futuro inquilino offrano garanzie al posto suo.

Attenzione al contratto!

Leggi con grande cura il contratto di affitto che andrai a firmare e verifica che le condizioni siano il più vantaggiose possibile. Assicurati che prezzo, durata e responsabilità in materia di spese siano stabiliti in maniera onesta e chiara.

Una volta firmato, ci dobbiamo assicurare che la cauzione sia stata versata e che, alla conclusione del contratto, ci venga interamente restituita. Queste verifiche sono un compito del proprietario ma non è mai fuori luogo premurarsi di controllare da sé.

Seguendo i passi che abbiamo descritto, ti sarà molto più facile trovare un’abitazione da affittare.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami